Comunicato stampa: Kines querela Tavecchio

Comunicato stampa

Io sottoscritto Marco Maffeis, quale legale rappresentante della società Kines Srl, preso atto del contenuto della comunicazione inviata dal sig. Tavecchio in data 22.09.2011 e pubblicata su numerosi link, intendo chiarire, fin da ora, come quanto affermato dallo stesso Tavecchio non corrisponda, minimamente, al vero tanto che per tali fatti, gravemente denigratori della mia dignità e della mia reputazione, è già stato dato mandato ai miei legali affinchè predispongano e depositino specifica denuncia-querela.

In particolar modo si vuole precisare come la società Kines non sia assolutamente in grado di influenzare la testata giornalistica di “ Il Venerdì di Repubblica” né di conoscere in anteprima quanto verrà sulla stessa pubblicato non avendo il sottoscritto mai informato il sig. Tavecchio della futura pubblicazione di articoli su tale testata.

Si rilevi poi come quanto fino ad oggi pubblicato sul dominio “agenziacalcio.it” sia stato, sempre, ampiamente documentato, oltre che mai sconfessato (neppure nella sopra citata comunicazione datata 22.09.2011) dallo stesso Tavecchio, in particolar modo per ciò che concerne i precedenti di natura penale che riguardano quest’ultimo soggetto.

In ordine, invece, alla falsa affermazione per cui la società Kines Srl risulterebbe dolersi del mancato affidamento a suo favore di una importante commessa, nel settore informatico, da parte della LND è opportuno evidenziare come la mia società si dolga certamente di un fatto, che non è però il mancato affidamento di una commessa, bensì il mancato pagamento di un lavoro regolarmente eseguito a favore della LND già quantificato dal CTU nominato dal Giudice del Tribunale di Roma in alcune centinaia di migliaia di euro, euro mai ovviamente versati dalla LND.

In fede. Marco Maffeis

Fonte: 

Redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Commenti

lei deve pagare 4800, prima una assicurazione per poter giocare subito, pocihè le omologheranno il campo dopo molto tempo dalla sua richeista e poi dovrà pagare ogni tre anni la stessa somma alla lnd servizi.

Carlino Carletto ma chi è che t'ha scritto la lettera? Uno appena laureato in giurisprudenza, magari a pieni voti ma sprovveduto. Ti fa ammettere i reati fatti (perchè non li hai smentiti) e scivolare sugli specchi. Dovrai dei favori a suo padre ma se continui con lui non ti vedo granche bene. Repubblica ha colpito nel segno e ti sei incazzato. Ho letto i tuoi brizzolati che corrono a scrivere della tua lealtà... il che vuol dire il contrario. Se Abete non capisce nemmeno adesso...

Ho scoperto che la mia società per l'omologazione del campo doveva pagare 2.400,00 € invece che le 4.800,00 chieste. Ringrazio Carlo dell'informazione, chiederò un rimborso (non sul conto economico!!!) in soldi alla lega e a lui stesso. Vediamo se ce li dà. A dir lui la maggior parte di noi avrebbe pagato solo 2.400 €. A voi risulta?

Maffeis hai fatto bene a rispondere per le rime a colui che ha ammesso pubblicamente nella lettera (leggetela!) di essere stato condannato per i reati commessi. E' lo Stato italiano e la Magistratura a dire che è stato ladro, che ha evaso ecc. ecc.
Ecco il link alla lettera di Tavecchio http://lnd.it/index.php?page=user.news.selectNews&id=743821

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160