Montolivo: Torno a gennaio Futuro? Non scherziamo

in

MILANO, 30 novembre - «Sto meglio, la caviglia sta migliorando». Lo ha detto il centrocampista della Fiorentina Riccardo Montolivo, intervenuto a Milano per la presentazione di un calendario di beneficenza per la lotta alla Sla. «Sono soddisfatto - ha aggiunto Montolivo - spero di rientrare al più presto, verso gennaio». Il capitano dei viola ha poi parlato del suo rapporto con Stefano Borgonovo e con il suo attivismo nei confronti della Sla: «Il calcio ha preso coscienza della malattia - ha detto Montolivo - ma questa non è una malattia del calcio. Il nostro mondo deve stare vicino a Stefano e ai malati come lui. Borgonovo lo conosco abbastanza bene e so la sua forza e la sua voglia di ironizzare, anche in momenti difficili. Sono felice di poter dare una mano», ha detto, riferendosi al calendario cui ha partecipato come modello per raccogliere fondi per la lotta alla Sla.


FUTURO - Il capitano della Fiorentina Riccardo Montolivo preferisce "non commentare" la decisione di proclamare uno sciopero dei calciatori perchè "è una cosa in divenire". Il giocatore viola ha però detto di "fidarsi" dell'Aic. Montolivo ha poi glissato sul suo futuro in viola («devo ringraziare la famiglia Della Valle che mi ha permesso di essere stasera a Milano. Il mio futuro? Non scherziamo») e ha invece parlato del clasico di ieri tra Barcellona e Real Madrid: «Ho visto la partita, è stata divertente. A Mourinho deve essere capitata una giornata storta, altrimenti non ci sarebbe stato questo risultato». Il modello Barcellona, che punta sui giovani, difficilmente può essere replicato in Italia per il giocatore della Fiorentina: «È difficile - ha spiegato Montolivo - appena un giovane sbaglia viene subito criticato. I giovani che giocano con me hanno carattere per emergere».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160