Palombo firma per l'Inter Tifosi Samp in rivolta

in

GENOVA - Palombo addio. Mentre l'ormai ex capitano della Sampdoria Angelo Palombo dirige il timone verso la Milano nerazzurra, i tifosi blucerchiati vengono uniti da un solo comun denominatore: la tristezza per la perdita di una bandiera. Per il resto, c'è chi piange lacrime inconsolabili chi coglie la palla al balzo per attaccare ancora una volta la dirigenza doriana e in particolar modo quello che comunemente viene chiamato "il trio Sensibile-Guastoni-Garrone". Da oggi dunque, il cuore della Gradinata sud è vuoto, così come è vuoto il cuore del centrocampo blucerchiato. I tifosi non si rassegnano, e sui social network scrivono lunghe lettere tristi e appassionate. "Non ci sarà più nessuno come lui - ha detto Lino Tiana, del club Tito Cucchiaroni - perché come uomo non è mai stato in discussione. Era e resta una bandiera. Ma i tifosi sono scandalizzati, siamo stati presi in giro. Angelo non se ne sarebbe mai andato. Lo hanno venduto loro perchè aveva un contratto troppo alto per Garrone. Lui sarebbe rimasto qui".


Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160