Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Tavecchiopoli e la diffamazione del passa parola.

Il loro nervosismo.

In seguito alla notizia da noi pubblicata dal titolo "i furbetti del gadget obbligatorio" ci sono giunte voci di dirigenti nazionali che vanno in giro diffamandoci perchè a detta loro le nostre notizie sono false e prive di fondamento. Alcuni di voi avranno letto le dichiarazioni del Colonna presidente del Comitato Campania che sostiene di averci querelato due volte. Mah, sarà, ma a noi non è arrivato proprio niente e le sue dichiarazioni ci ricordano i bauscia ed i pescatori. Ma a differenza del bauscia che si vanta fuori Milano, e del pescatore che aumenta le dimensioni per problemi d'autostima, pensiamo che il Colonna abbia altri fini.

Ci sentiamo di escludere che al comitato campano si aumentino le dimensioni del luccio (o della carpa) per autostima, e che ci si vanti di gesti non fatti per gogliardia. Ma al di là dei nostri dubbi la questione morale sulla gestione campana esiste ed esiste su più livelli. Ci si domanda il perchè consegnare 600.000,00 euro al comitato campano per la ristrutturazione di 3 campi a Salerno, e fermare la ristrutturazione di campi a Napoli anche quello del Collana di proprietà della Regione Campania. Le società stanno ancora aspettando di conoscere perchè debbano pagare più soldi per l'assicurazione obbligatoria di una società bergamasca, veronese, fiorentina, palermitana o di qualunque altra regione. Dove vanno a finire questi soldi di differenza? Dove sono adesso? Le società campane hanno fatto due conticini, questa aggiunta di 9,00 € a giocatore ha un valore superiore ai 150.000,00 € che in campo edilizio corrispondono a più tetti.

Un lettore ha scritto un commento riferito alle società campane: "ma cosa aspettate, i piemontesi?" come non dargli ragione.

Fonte: 

redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160